'o spireto. Nu scanno, nu piattino e cchesta è a scena e, ccerto, nun pe vvuto o pe capriccio in Albania   scurtàvamo  nu treno.   In migliaia la cantarono in coro quando, sul lungomare, fu eseguita con lorchestra diretta dal Costa in onore del Kaiser in visita a Napoli. Gialliato,  'o pover'ommo s 'o senteva e ss 'o guardava po a nu tratto rispunnètte: Quase me l'immagginava! Ad ogne Curia, ad ogne Tribunale comparésce lo pìdeto nnozente, e supprecanno, dice qualemente fa bene  a ttutte e nne riceve male! . Simmo  e bbefùrche: o sì famma e ppatènzie, rine spezzate e ccalle mmiez  ê   mmane. Il poeta, disperato di non trovare tra i suoi amici, scrittori giornalisti e intellettuali, qualcuno coraggioso che scrivesse un introduzione al poemetto (roba che scotta si decise a far da sé con lintroduzione che segue. So Bammenella 'e copp ê Quartiere, pe tutta Napule faccio parlà quanno annascusa  p 'e vicule 'e sera ncopp  ô pianino  me metto a ballà. Si trasferì a Mantova alla corte dei Gonzaga. cambiano tono (musicale) mutando lintensità. . Po dìceno ca simmo mariuóle! Resta  a speranza!

Lista Film: Palm amo il sesso in contatto venere

  Addio, Pulcinella. Ogge se campa, dimane se more; e bona Pasca, comme dico a vvuje dico a me pure. Cert è ch è nu difetto, e fa accussì ogne sera. Mi procurai un vestito che un habitué stesso del Petrella, amico mio, mi diede (e ricordo che non ebbi bisogno neppure di ridurlo tanto era già ridotto naturalmente alla bisogna). Vurria sentì: Papà, ma stu Pitagora cu cchesti ddiece  e tavule che vo? Duórme mammà pazzèa st uocchie lucente.